martedì 10 gennaio 2012

Messi per la terza volta pallone d'oro, merito o solo fama?

L'argentino Lionel Messi come ben sappiamo ha vinto il pallone d'oro per il terzo anno consecutivo, in merito a questa decisione cerchiamo di rivedere quali sono i criteri per l'assegnazioni di questo ambito premio calcistico.
Sul sito France Futbol, rivista sportiva che insieme a FIFA gestisce il premio, troviamo che gli attributi tenuti in considerzione per l'assegnazione del trofeo sono:

  •  insieme delle prestazioni individuali e di squadra durante l'anno preso in considerazione;
  •  prestazioni internazionali;
  •  valore del giocatore (talento e fair play);
  •  carriera;
  •  personalità, carisma.


E' cosa nota che si tende a considerare maggiormente l'ammontare di titoli vinti durante l'anno e l'operato con la propria nazionale e considerando questo sorgono dei dubbi sul fatto che la pulce merittasse l'inconorazione lo scorso anno, proprio perchè affiancato dai nomi di Iniesta, Sneijder e Xavi e considerando che Milito, autore di un'annata mostruosa sia stato escluso dai primi 50 nomi proprio per non essere stato decisivo (per altro per colpe non sue) al mondiale. 
Ora che conoscete i criteri con cui si sceglie il calciatore migliore dell'anno, vi verrà da chiedervi: '' ma chi è che vota?'' Ecco, come spesso accade ci potrebbe venire in mente di cercare su wikipedia, ma quello che troveremo di attinente rispetto a questo sarebbe solo: 



Ora che conoscete i criteri con cui si sceglie il calciatore migliore dell'anno, vi verrà da chiedervi: '' ma chi è che vota?'' Ecco, come spesso accade ci potrebbe venire in mente di cercare su wikipedia, ma quello che troveremo di attinente rispetto a questo sarebbe solo: 

La votazione per il premio fino alla edizione 2009 è stata effettuata da un gruppo di 96 giornalisti sportivi provenienti da tutto il mondo.
 ..E POI?
Tutti noi ci aspetteremmo che i votanti siano rispettabili esperti di calcio, anzi i migliori esperti d'Europa. Eppure, approfondendo le ricerche, ho scoperto che vota almeno un esponente per ogni nazione affiliata alla Fifa nelle categorie capitani, allenatori e media rendendo quindi fondamentali il voto espresso ad esempio da Charles Mabika dallo Zimbabwe, Olivier Huc da Tahiti e James Angelo Loundou dal Gabon. Eric Topona, invece, massimo esperto di calcio del Chad, ha pensato bene di indicare come miglior calciatore dell'anno Asamoah Gyan, dimostrando così la sua competenza. Il voto in questo modo risulta democratico perchè coinvolge tutti i paesi, ma c'è il rischio che così il pallone d'oro lo vinca chi ha il nome più ripetuto dalle televisioni e dai giornali e non chi ha effettivamente brillato nei dodici mesi dell'anno solare di riferimento. E' infatti lecito pensare che molte persone sulla lista non siano le più adatte per esprimere un giudizio poiché estranee alla realtà quotidiana del calcio Europeo. 
Con queste osservazioni desidero solo farvi riflettere sull'importanza che viene data a questo trofeo, che come vi ho dimostrato non si basa su nessun dato matematico e che comunque non dispone della maggior precisione di giudizio possibile per decretare il vincitore.
Quindi la prossima volta che sentirete dire che Messi è il calciatore più forte perchè ha vinto il pallone d'oro, avrete molto da contestare. 
P.S. Questa non è assolutamente un critica a Messi, ma bensì un'occasione di informazione sul trofeo e uno spunto di riflessione sul modo in cui troppo spesso si giudica troppo attendibile una fonte senza averne la certezza.

1 commento:

  1. E' una vergogna che l'anno scorso il pallone d'oro non è stato dato a Sneijder con la stagione che ha fatto!!! e leggendo queste cose la fifa mi fa ancora piu schifo!! grazie per aver dato questa informazione

    RispondiElimina