sabato 7 gennaio 2012

Nintendo 3DS o Sony PSVita?


Con il 2011 si è aperta la nuova generazione di console portatili da parte delle due case dominanti in questo campo: Nintendo e Sony. Partita in quarta, la Nintendo 3DS, uscita a febbraio per i nipponici e a marzo da noi, ha avuto un inizio difficile che ha preoccupato moltissime persone e si parlava già di fail.
Dopo appena sei mesi dall'uscita sul mercato si è verificato un calo di prezzo di adirittura 80€!
L'insuccesso iniziale è stato provocato sicuramente dalla lineup iniziale di giochi, che non offriva un granchè in fatto di esclusive, anche se poi si è verificato il rialzo di vendite con giochi quali Zelda: Ocarina of Time 3D, Mario Kart 7, Mario Land e Monster Hunter 3G, giochi che hanno permesso in parte alla portatile in 3D di raggiungere gli odierni 4.1 milioni di apparecchi venduti in tutto il mondo.

La console portatile da parte di Sony è uscita per ora solo in Giappone il dicembre scorso, e non ha venduto quanto affermavano le aspettative, infatti per colpa in parte proprio della 3DS, con la sua killer app Monster Hunter 3G, remake del capitolo per Wii, le vendite di Vita sono calate, portando già anch'essa ad un abbasso di prezzo in alcuni stores giapponesi.
L'uscita prevista per il suolo Europeo di PSVita è situata al 20 di febbraio, e uscirà in due modelli: only Wi-fi e Wi-fi + 3g.
Questo ultimo fattore ha diviso la gente in pro e contro 3g, una feature che per 50€ in più potevano evitarsi, dato che per giocare online o connettersi alla rete provoca costi aggiuntivi.
La lineup da parte di Sony sembra molto migliore di quella Nintendo, con titoli del calibro di Uncharted, Marvel vs. Capcom ed Everybody's golf, che di certo pesano nel mercato internazionale.
In ambito di specifiche tecniche le due console sono molto diverse una dall'altra.

La Nintendo 3DS come già suscita il nome vanta del 3D, che non è vincolato dall'uso di occhialini ma bensì autostereoscopico, ovvero che essi non servono; la qualità non raggiunge l'alta definizione, ma di sicuro raggiunge quella della sua sorella maggiore, la Nintendo Wii, un fatto non trascurabile, anche perchè la casa di Super Mario e Zelda ci ha sempre deliziato con titoli all'altezza della concorrenza puntando più su gameplay e divertimento che su textures.
Dispone di tre fotocamere, due posteriori (per foto e video in 3D) e una anteriore, tutte di qualità non eccelsa, solo 0.3 mpx, anche se le fotocamere nei videogiochi sono solo una chicca aggiuntiva, che non determinano la qualità delle console.
Come al solito gli schermi sono due, uno superiore in 16:9 e in 3D e uno inferiore touch-screen.
Supporta connessioni a wireless infrarossi e Wi-fi, e rispetto alle DS precedenti, vanta di un analogico per avere un miglior controllo in-game.

Passando alla Sony PSVita, la scheda tecnica è di tutto rispetto, partendo da uno schermo OLED di 5 pollici che riesce ad eguagliare, anche se in piccolo, la qualità d'immagini della sua sorellona, dispone di tecnologia touch-screen ed è luminosissimo. Dispone come vera novità di un pannello situato nella schiena della console, che è touch-screen e che viene utilizzato per non ingombrare lo schermo con le dita e come utilizzo in certi giochi.
Dispone anch'essa di due fotocamere, una anteriore e una posteriore di 1.3 mpx, quindi migliori rispetto all'avversaria, ma neanche di tanto.
Come già accennato prima vi sono due modelli per PSVita, uno solo con connettività Wi-fi e uno con in più il supporto al 3g.

Queste sono le due console portatili e le console-wars presto incominceranno: tu da che parte stai?


3 commenti:

  1. io ho il 3ds e ne vado orgoglioso.. la vita non la prenderò, o almeno non subito :)

    RispondiElimina
  2. sony = giochi commerciali
    niente = giochi di ruoli

    quindi personalmente 3ds a "vita"

    RispondiElimina